Bacardi Oakheart

La cassa Oakheart è in giro ed io sarò Re dei Pirati

Diventerò il re dei Pirati!, chi mi conosce sa che lo ripeto spesso, per colpa di, o grazie ad, un Anime (un cartone animato giapponese, nella fattispecie “One Piece”), ma quella di Monkey D Luffy (Rubber nella versione televisiva italiana) è una frase che mi piace tanto, come la storia raccontata.

Perchè essere pirati non è fare rapine sul mare, essere pirati è avere spirito di avventura, avere dei sogni, delle speranze, e sicuramente tanta strada da percorrere, anzi più che altro mare da navigare. Quindi da qualche parte dovrò pure iniziare, e da buon pirata che ama divertirsi da dove scelgo di partire? Naturalmente dal RUM!

Bacardi Oakheart

Ed il Rum è il compagno di avventure di tanti pirati, ricorderete tutti la canzoncina Yo Ho Ho Beviamoci Su cantata dal Capitano Jack Sparrow nella serie de’ I Pirati dei Caraibi, e ricorderete le sue avventure.

A proposito di avventure e rum, avete visto l’avventura lanciata dal Rum Bacardi Oakheart? Quella che su twitter e instagram si sta muovendo con l’hashtag #OAKadventure e che sta facendo viaggiare una cassa con dentro 50 oggetti,scelti alla BlogFest da 5 blogger d’eccezione, che rappresentano lo spirito Oakheart, per 5 città d’Italia dove si terranno altrettante feste, aperitivi e blogger.

Il viaggio dela cassa Oakheart si concluderà il 18 Febbraio, quando arriverà alla Social Media Week di Milano e dove ci sarà la festa finale dove 50 fortunati blogger estratti riceveranno uno degli oggetti contenuti nella cassa.
Insomma tante occasioni per assaggiare il nuovo Rum Bacardi Oakheart, che se non conoscete vi consiglio di provare, il suo sapore speziato vi porterà un pizzico di avventura un più nella vostra vita.

Infine vi chiedo, voi cosa avreste messo nella cassa? Io questo!

Cappello Rubber

Il Calendario 2010 Mystik. Le foto del lavoro di Enrico Ricciardi

Enrico Ricciardi, oltre ad essere una persona molto cordiale è un bravissimo fotografo che si occupa difotografia pubblicitaria. E’ noto a molti per le sue collaborazioni con personaggi noti (i V.I.P. si) del mondo dello spettacolo e della TV, fu infatti tra i primi a fotografare una giovane Belen Rodriguez appena giunta in Italia, oltre che con lei ha anche lavorato con Alena Seredova, Paola Barale, Martina Colombari, Filippa Lagerback, Elisabetta Gregoraci, Moran Atias, Miriana Trevisan, Ainett Stephens, ma la lista potrebbe andare molto avanti.

Enrico ha realizzato un calendario per l’anno 2010, il Calendario Benefico 2010 Mystik, i cui proventi andranno in beneficienza all’organizzazione no-profit Village for All. 12 Modelle ed un Modello in un calendario molto ben realizzato, niente nudi, niente provocazioni, solo buona fotografia con dei corpi che anche vestiti, o almeno senza mostrare nudità, riescono a colpire l’obiettivo.

Il Calendario 2010 Mystik trae ispirazione da “Ultima“, famoso gioco di ruolo (RPG) creato da Richard Garriott, noto come Lord British, all’inizio degli anni ottanta.

Ogni foto ricalca particolari dell’RPG, a partire dal mese di Dicembre 2009 dove è protagonista la serba Nina Senicar, Miss Jugoslavia 2001 e vista in TV sia in Distraction che in Veline, la sua foto è un omaggio alla storica Art Cover del primo Ultima (1980) disegnata da Denis Loubet.

Il nuovo anno inizia con Delisa Varik (Gennaio 2010),modella estone nota in Italia per aver partecipato alla trasmissione Da nord a Sud con Vincenzo Salemme. Nel calendario Mystik intrerpreta la virtù della Compassion, il suo personaggio è il Bardo, il suo colore il Giallo, il suo simbolo il Cuore.

A Febbraio 2010 la modella francese Lydie Pages, vista in Italia in Cultura Moderna, Paperissima e  Markette, interpreta la virtù dell’Honesty, il suo personaggio è il Mago, il suo colore il Blu, e il simbolo la Mano Aperta.

La prima rappresentante italiana è Alessandra Sorcinelli, apparsa in TV a Uno, due tre, stalla e Meteorina nel TG4 Meteo. Per lei il Mese di Marzo 2010 nel quale interpreta la virtù dell’Honor, il suo personaggio è il Paladino, il suo colore è il Viola e il suo simbolo il Calice.

Non ha bisogno di presentazioni Jeanene Fox,nota all’estero per le sue partecipazioni a Fashion Television, al Tyra Banks Show e Ugly Betty, mentre in è apparsa su Striscia la Notizia ed in diverse pubblicità sulle TV Nazionali, inoltre sarà al cinema con “Natale a Beverly Hills”.
Nel calendario 2010 Mystik (Aprile 2010) interpreta la virtù del Sacrifice, il suo personaggio è il Difensore, il suo colore l’Arancio, il suo simbolo la Goccia di Sangue.

Nessuna esperienza sulle TV italiane invece per Raquel Balencia, top model e conduttrice TV spagnola. Sulla pagina del mese di Maggio 2010 interpreta la Shadowlord Faulinei e rappresenta la Falsehood, ovvero l’antitesi del principle del Truth, il cui simbolo è il Libro delle Verità.

Arriva dal brasile Regina Fioresi, la modella che in Italia, al fianco di Andrea Pellizzari, ha condotto Urban Legends, non nuova ai calendario dopo che con line Domingos ha realizzato il Calendario For Men 2009. Nel mese di Giugno 2010 di Mystik interpreta il Custode del Santuario, lo specchio della virtù della Spirituality: il suo colore è il Bianco e il simbolo è l’Ankh.

Roberta Morise, mia conterranea (lei è di Cirò Marina in provincia di Crotone) nota ai più per il titolo di Miss Calabria del 2004 e successivamente per essere comparsa in TV nelle tre trasmissioni di Carlo Conti: I raccomandati, L’eredità e I migliori anni sempre. Il mese di Luglio 2010 è il suo in in Mystik, dove interpreta la virtù dell’Humility, il suo personaggio è la Veggente, il suo colore il Nero, il simbolo il Bastone del Pastore.

Unico uomo presente nel calendario è il modello,attore, cantante e presentatore italiano Alex Belli, già visto in diversi spot tv e scritturato per la prossima edizione di Centovetrine. In Mystik figura nel mese di Agosto 2010 ed interpreta il principle del Courage, il suo personaggio è l’Avatar e il simbolo è la Campana del Coraggio.

Selvaggia Lucarelli, ben nota nella blogosfera in quanto una delle prime blogger a sbarcare il lunario, oltre che autrice e attrice teatrale di commedie, tra le sue partecipazioni si menzionano quelle a L’Isola dei Famosi e a La Fattoria. Nel Settembre 2010 del calendario Mystik interpreta il principle del Love, il suo personaggio è il Monaco e il simbolo la Candela dell’Amore.

Sorella dell’ormai onnipresente Belen Rodriguez, di Cecilia Rodriguez si era parlato ultimamente proprio per un possibile calendario per Max insieme alla sorella.Ancora nessuna produzione di successo per lei che esordisce con questa esperienza per il mese di Ottobre 2010. In Mystik interpreta la virtù della Justice, ed il suo personaggio è il Druido, il suo colore il Verde, il suo simbolo la Bilancia.

Novembre 2010 ci mostra Maylin Aguirre, molto vicina a rappresentare l’Italia a Miss Mondo 2008, ha partecipato alle trasmissioni TV Scorie, Chiambretti Night e Domenica In.  In Mystik interpreta il Gargoyle che rappresenta i principles di Control, Passion and Diligence e il suo simbolo è il Libro delle Profezie.

Chiude il calendario 2010 Mystik, la marchigiana Emanuela Postacchini, concorrente a Miss Italia 2005 e protagonista con Inna Meremerenko del calendario 2009 di Maxim, ora in TV su Scorie.  Nella foto del mese di Dicembre 2010 interpreta l’Infinity, il puro assioma che racchiude tutte le virtù e i principles. Il suo personaggio è l’Avatar e il suo simbolo il Libro del Codex.

Senza aggiungere altro vi lascio la foto gallery del calendario (e ringrazio ancora Enzo Ricciardi per il permesso accordatomi), ed un sondaggio, voi quale mese preferite?

Quale Mese del Calendario 2010 Mystik preferite?

  • Dicembre [2009] – Nina Senicar (17%, 4 Voti)
  • Ottobre – Cecilia Rodriguez (13%, 3 Voti)
  • Dicembre – Emanuela Postacchini (13%, 3 Voti)
  • Gennaio – Delisa Varik (13%, 3 Voti)
  • Novembre – Maylin Aguirre (9%, 2 Voti)
  • Settembre – Selvaggia Lucarelli (9%, 2 Voti)
  • Marzo – Alessandra Sorcinelli (4%, 1 Voti)
  • Agosto – Alex Belli (4%, 1 Voti)
  • Luglio – Roberta Morise (4%, 1 Voti)
  • Febbraio – Lydie Pages (4%, 1 Voti)
  • Aprile – Jeanene Fox (4%, 1 Voti)
  • Giugno – Regina Fioresi (4%, 1 Voti)
  • Maggio – Raquel Balencia (2%, 0 Voti)

Votanti Totali: 23

Ritorna BlogBabel con una grafica e una nuova versione

BlogBabel è stato per un lungo periodo, specie visto la velocità del web, gioia e dolore di molti blogger. Amato ed odiato dalla blogosfera è stata La Classifica che, almeno in Italia, indicava l’autorevolezza di un blog.

Dopo essere stata osannata e successivamente schernita da molti, BlogBabel era purtroppo caduta in un periodo di disgrazia, fino alla sua vendita. Quest’ultima operazione ha fatto entrare l’aggregatore sociale nella famiglia di Liquida, il portale italiano di informazione 2.0 interamente composto ad User Generated Content.

Nel periodo in cui molti blogger autorevoli accusavano BlogBable iniziarono ad elogiare Liquida, ma ora come reagiranno?

A parte questa piccola mini-polemica, ricevo oggi da Annarita Ficco, la Community Manager di Liquida, l’annuncio del lancio della nuova versione di BlogBable ed il  relativo comunicato stampa che riporto sotto.

Non so bene perchè ma la cosa mi piace, sarà che l’Italia cresce nel web.

Questo il comunicato stampa:

BLOGBABEL: ONLINE LA NUOVA VERSIONE

a meno di due mesi dall’acquisto da parte di Liquida,
nuova veste grafica e nuove funzionalità per BlogBabel

Milano, 12 novembre 2009BlogBabel (it.blogbabel.com), storico servizio di analisi della blogosfera italiana, acquistato da poco meno di due mesi da Liquida (www.liquida.it), si rinnova offrendo agli utenti nuove funzionalità.

Oltre alla ormai nota classifica dei blog italiani, la nuova versione di BlogBabel – nata da un intenso lavoro di collaborazione fra il team di Liquida e il fondatore di BlogBabel Ludovico Magnocavallo – mette al centro lo strumento più interessante e sofisticato offerto dal Portale: l’analisi delle conversazioni della Blogosfera.

Questo strumento, che analizza le pagine più linkate all’interno dei post prodotti dai blogger, consente al visitatore di seguire – quasi in tempo reale – le discussioni più importanti della blogosfera, le notizie più commentate e i video più linkati dai blog .
Di fatto i migliori blogger italiani diventano delle “guide” al web, facendo scouting del meglio della Rete e “suggerendo” dei percorsi di navigazione. Strumenti di analisi simili, applicati nel panorama italiano solo in BlogaBabel,  sono una delle basi del successo di importanti realtà internazionali come Technorati o Techmeme.

Ecco i maggiori cambiamenti apportati al nuovo nuovo Blogbabel :

– una revisione completa dello stile grafico per renderlo più attuale, fresco e autorevole;
– uno studio approfondito per cercare di migliorare l’usabilità del Portale al fine di valorizzare tutte le funzionalità, renderle più chiare e di facile utilizzo.
– l’aggiunta di nuove feature come ad esempio la ricerca all’interno delle discussioni e l’arricchimento dei risultati di ricerca che adesso offrono, oltre ai risultati dei post, anche una preview dei risultati nelle discussioni, nei video più citati e nei blog.

Dalla tecnologia di Liquida BlogBabel ha invece ereditato gli Hot tag (per mostrare i temi più caldi del giorno) e le ricerche correlate, cioè i suggerimenti di percorsi di ricerca.

Inoltre i blog recensiti da Liquida – e non presenti in BlogBabel – sono stati aggiunti fra le fonti di BlogBabel e viceversa. Il Portale adesso indicizza più di 22.000 blog, con oltre 5 milioni di post archiviati: ora è così possibile effettuare ricerche sul più grande database di post italiani. Ogni giorno vengono analizzati oltre 10.000 nuovi post. L’aumento dei contenuti analizzati rende inoltre più accurato lo strumento delle conversazioni.

Nei prossimi mesi l’integrazione fra Liquida e Blogbabel proseguirà con l’arricchimento di nuove funzionalità per entrambi i portali, con l’obiettivo comune di far emergere i migliori contenuti prodotti dalla blogosfera, così da renderli più facilmente fruibili a tutti gli utenti della Rete, promuovendo così la blogosfera stessa.

Le tecnologie di Blogbabel verranno in particolare utilizzate da Liquida per migliorare i servizi sulla sua versione internazionale www.liquida.com che, lanciata in beta ad agosto, recensisce già 18.000 fra i migliori blog internazionali in lingua inglese e si pone anche come servizio per gli utenti italiani che abbiano voglia di aprire una vetrina sul mondo.

“Siamo molto soddisfatti dei miglioramenti che siamo riusciti a mettere in campo in poco più di un mese grazie all’ottima collaborazione con Magnocavallo” dichiara Andrea Santagata, fondatore di Liquida, “il vero feedback però dovranno darcelo gli utenti e i blogger, a cui chiediamo di aiutarci nel migliorare ancora il servizio inviandoci critiche, feedback e idee.”
“Questo comunque è solo un primo passo e speriamo di riuscire ad evolvere ulteriormente nel giro di pochi mesi” conclude Santagata.

14 Luglio 2009: Bloggare o Non Bloggare?

Per il 14 Luglio 2009 è stato indetto, in segno di protesta contro il decreto legge sulle intercettazioni, il primo sciopero dei blogger.
Filippo Facci su’ Il Giornale ne parla a modo suo attaccando Alessandro Gilioli che prontamente risponde.
Paolo Valenti (Wolly) attacca Alessandro Gilioli che prontamente risponde.

Mentre c’è chi si porta avanti con il lavoro chiedendo rettifiche, chi come Dario Salvelli spiega il perchè dell’inapplicabilità del decreto legge, io non so che fare, però so che alla mia libertà ci tengo più di ogni altra cosa e quindi molto probabilmente il 14 Luglio 2009 i miei blog saranno muti.

Questo Blog Alza La Voce

Questo Blog Alza La Voce

Voi cosa farete?

AOL Journals chiude i battenti

Il servizi di blogging di America On Line, AOL Journals, ed Hometown/FTP ha deciso di chiudere, con effetto dal 31 ottobre 2008.

La decisione di AOL è stata presa poichè la società vuole focalizzarsi su altri servizi come il servizio e-mail, AIM, AOL Radio ed AOL Desktop.
AOL infine consiglia ai blogger di spostarsi verso la piattaforma Blogger di Google.

La concorrenza di servizi come Blogger e WordPress è veramente troppo forte?

FaceBook farà morire il Web 2.0?

Da un pò di tempo sto usando nuovamente, assiduamente e con un certo criterio Facebook, dopo un paio di mesi oggi stavo facendo qualche riflessione, ad un certo punto mi sono posto la domanda “FaceBook farà morire il Web 2.0?”.

In effetti FaceBook è un Social Network (ma c’è chi lo definisce Social Utility) di per se abbastanza scarno, nella sua versione base permette di caricare un profilo, le foto, agigornare lo stato, scrivere nella bacheca. Esso però si espande in maniera esponenziale grazie alle varie applicazioni, che sono sia gioia ma anche dolori dello stesso Social Network.

Tornando alla mia domanda, il perchè me la sono posta è semplice:

  • Facebook è microblogging: permette di aggiornare il proprio stato e di scrivere poche righe al volo su ciò che si sta facendo. Questo rende inutili sistemi come Twitter, Identi.ca, Jaiku, Pownce e BeeMood.
  • FaceBook è blogging:permette di scrivere sulla propria bacheca delle note, ma anche dei testi lunghi, inserire link scrivere articoli. Ciò elimina la necessità di un proprio blog rendendo inutili strumenti come WordPress, Blogger e TypePad.
  • FaceBook è un contenitore di foto: si possono caricare le proprie foto, geolocalizzarle, taggare persone ed eventi, con le apposite applicazioni permette anche di votare le stesse foto. Quindi strumenti quali Flickr e Picasa non sono più necessari, allo stesso tempo non hanno più senso di esistere reti sociali come Badoo.
  • FaceBook è un gestore di eventi: si possono organizzare meeting, concerti ed altre tipologie di eventi, segnalare la propria partecipazione o meno ad un determinato evento. Strumenti come Meetup non sono quindi più necessari.
  • FaceBook ha i gruppi: qui le persone con interessi simili possono ritrovarsi, condivedere le proprie passioni, discutere, decidere di organizzare un evento, condividere foto e video. L’esistenza di Forum in giro per il web (e ancora una volta di strumenti come MeetUp) diventa pertanto inutile.
  • FaceBook ha le pagine: qui gli artisti, le persone famose, gli sviluppatori, le aziende, ma anche gli uomini comuni, possono creare una propria pagina in cui presentarsi, pubblicizzarsi e aggiornare le persone. Non è più necessario avere un proprio sito web o un proprio blog, la presenza on line si può gestire da qui.

Ma FaceBook non è solo questo, queste sono solo alcune delle applicazioni predefinite, esiste un Mercatino in cui si può offrire o cercare qualcosa, esiste una chat in cui chiaccherare con gli amici, esiste un potentissimo strumento di ricerca degli amici “dimenticati”, poi le varie appliazioni che permettono di confrontarsi con gli altri, di scambiare video, musica, addirittura film, oppure quelle che permettono di gestire un calendario di appuntamenti o le offerte di lavoro.

Insomma in FaceBook c’è tutto, proprio questo inglobare tutto potrebbe fare si che sempre più gente lo usi come strumento unico, ma ciò potrebbe portare al perdere lentamente il resto del Web 2.0, che è si il contenuto prodotto dagli utenti, ma spesso è stato l’innovazione e la relizzazione di una nuova idea a farlo crescere.

Quindi ora lo chiedo a voi, FaceBook farà morire il Web 2.0?

Voi cosa ne pensate?

Auguri a Google per i primi 10 anni di vita

Esattamente dieci anni fa, il 7 settembre 1998, Larry Page e Sergey Brin fondarono Google Inc.
L’idea all’epoca era quella di avere un motore di ricerca (motore che in realtà nasce nel 1996) che fornisse dei risultati migliori degli altri competitor di quel periodo, oggi quell’idea è diventata una realtà consolidata, con circa 20000 impiegati ed un valore di mercato di 150 miliardi di dollari.

Google non è più soltanto un (forse il migliore) motore di ricerca, oggi è il modello di advertising di maggior successo, è un integratore di sistemi di comunicazione come GMail e Jaiku, fornisce una completa piattaforma da ufficio con Google Docs, ha una piattaforma di blogging come Blogger che è tra le più affermate, infine da qualche giorno ha anche il proprio browser con Google Chrome.

Matura ogni anno, portando con se esperienza e successi ogni anno, mi sono divertito a fare una lista degli eventi più importanti di Google in questi loro dieci anni:

  • 1998 Viene fondata la Google Inc..
  • 1998 Google ha indicizzato 60 milioni di pagine web.
  • 1999 Google Inc. si sposta nella sede di Mountain View, in quella oggi conosciuto come Googleplex.
  • 2000 Google inizia a vendere pubblicità online, associando gli ads alle keywords.
  • 2001 Arriva Google Image Search (Google Ricerca Immagini).
  • 2001 acquisisce Deja, azienda sviluppatrice di Deja News, servizio specializzato nelle reti Usenet, lo trasformerà in seguito in Google Groups.
  • 2001 inizia lo sviluppo di Google News.
  • 2001 Larry Page viene indicato come inventore del Page Rank nel brevetto rilasciato alla Stanford University.
  • 2001 acquisisce Outride, all’epoca sviluppava un servizio specializzato nelle ricerche e nelle home page personalizzate, lo trasformerà in seguito in Ricerche Personalizzate di Googlee iGoogle.
  • 2003 Microsoft si interessa a Google per una possibile partnership.
  • 2003 acquisisce Pyra Labs e Genius Labs, aziende sviluppatrici della piattaforma Blogger, Google manterrà il nome orginale del software.
  • 2003 acquisisce Neotonic Software, i suoi servizi saranno intregrati in Google Groups e GMail.
  • 2003 acquisisce Applied Semantics e Sprinks, i cui servizi saranno integrati in AdSense e AdWords.
  • 2004 Google Inc. viene quotata in borsa.
  • 2004 acquista Baidu, il più frequentato motore di ricerca Cinese.
  • 2004 lancia Orkut, il proprio Social Network.
  • 2004 acquista Picasa, manterrà lo stesso nome al software, lancerà il servizio web PicasaWeb basato su di esso ed inoltre lo integrerà in Blogger.
  • 2004 acquista Keyhole e Where2, il primo produceva il software predecessore di Google Earth, mentre il secondo ha fornito i servizi necessari allo sviluppo di Google Maps.
  • 2005 Con l’acquisizione di Urchin Software Corporation, da il via a Google Analytics.
  • 2005 lancia Google Video.
  • 2005 lancia iGoogle.
  • 2005 viene annunciato Google Maps.
  • 2005 viene annunciato Google Moon.
  • 2005 acquista Phatbits, con le sue tecnologie realizza Google Desktop.
  • 2005 lancia Google Web Accelerator.
  • 2006 Con l’acquisto di dMarc Broadcasting, Google potenzia ancora AdSense.
  • 2006 potenzia Google Analytics con le tecnologie provenienti dall’acquisto di Measure Map.
  • 2006 acquisisce Upstartle e getta le basi per Google Docs creando il word processor online.
  • 2006 Arriva la grafica 3D con l’acquisto di @Last Software che porta a Google il software Sketchup.
  • 2006 lancia Google Calendar
  • 2006 acquista 2Web Technologies e in Google Docs arrivano anche i fogli di calcolo.
  • 2006 L’acquisto di Youtube porta i video in Google, che oltre ad espandere il già presente Google Video, rilancia il marchio Youtube.
  • 2006 Google News esce dalla fase beta.
  • 2007 acquisisce JotSpot e lancia Google Sites.
  • 2007 con il rilascio di Google Street View potenzia Google Maps.
  • 2007 L’acquisto di Tonic Systems e Zenter completa Google Docs con le presentazioni.
  • 2007 acquista Marratech, grazie a questa operazione in seguoti produrrà Google Talk.
  • 2007 L’acquisto di GreenBorder da parte di Google è il primo passo verso Google Chrome.
  • 2007 Viene acquistato Panoramio e con esso arriva la geolocalizzazione delle foto.
  • 2007 L’acquisto di FeedBurner farà si che Google ottenga oltre allo stesso marchio la distribuzione degli RSS, anche il software Google Reader.
  • 2007 l’acquisto di Jaiku fa entrare Google nel microblogging e lifestreaming.
  • 2007 viene annunciato Google Sky.
  • 2007 lancia Google Gears.
  • 2008 acquista DoubleClick, diventando di fatto il primo distributore di pubblicità in Internet.
  • 2008 lancia Google Lively, un ambiente virtuale per comunità (un pò come Second Life).
  • 2008 lancia Google Chrome entrando nella guerra dei Browser.

Auguri di una buona continuazione!

dipity: Activity Stream in una timeline

dipity

dipity è un servizio Web 2.0 che si propone come una via di Mezzo tra FriendFeed e Plurk. Del primo prende l’idea del lifestream, la possibilità di commentare un argomento postato in un altro luogo, di rispondere su twitter, di aprire nuove discussioni. Del secondo invece prende e reinventa l’idea della timeline, permettendo di vedere in una linea temporale tutto ciò che avete fatto sul web, dall’inserimento di nuove foto su Flickr o Picasa, alla scrittura di un Post su WordPress o Blogger, dalla condivisione di video su Youtube ai vostri twit su twitter.

Timeline di dipity

Timeline di dipity

Al momento i servizi supportati sono:

  • Flickr
  • Picasa
  • Blogger
  • WordPress
  • Tumblr
  • Last.fm
  • Pandora
  • YouTube
  • Vimeo
  • Twitter
  • Yelp
  • Fire Eagle
  • Pownce
  • Friendfeed
  • Feed RSS generici

Oltre alla già citata linea temporale (Timeline), esistono altre tre tipologie di visualizzazioni:

  • flipbook: crea un album fotografico dinamico
  • list: il classico elenco
  • Map: crea una mappa su Google Maps per mostrare le iinformazione relative alla vostra Activity Stream.

Diversamente dal solito questo servizio mi è piaciuto tanto a primo impatto, non so che margini di diffusione e miglioramento possa avere, non so se sarà il solito fuoco di paglia del web 2.0 o se sarà un success, basterà attendere per vedere i risultati. Intanto potete vedere il mio profilo su dipity.

(P:S. secondo me però è meglio di FriendFeed)

[via Mashable]

The Brain Machine: il mio nuovo blog

Da tempo ho registrato questo dominio, e da un bel pò di tempo stavo sperimentando sia su WordPress che su Blogger diverse cose. Nell’ultima settimana ho perso un pò di tempo a configurare su questo Host una nuova installazione di WordPress, importare gli articoli dai due blog ed eliminare i duplicati, mettere qualche Plugin, trovare un Template carino e rendere il tutto piacevole. Naturalmente  sarà come prima un passatempo a tempo perso (ma se si guadagna qualcosa non è che lo si butta). Qui scriverò di tutto quello che leggevate nei vecchi blog, cioè tutto e niente.

Naturalmente ancora c’è qualcosa da sistemare, che forse lo farò a breve o forse mai. MA l’importante è iniziare!

P.S.  Fatemi sapere se vi piace questa “cosa nuova”

due piccole decisioni (inutili eh) nel giorno dell’immacolata

allora aggiornamento al volo:

1) la prossima blogstar sarà Geekissimo (aka Shor), ho deciso per lui visto gli ultimi accaduti (leggi widget criteio autoroll)
2) ho appena eliminato il mio account FaceBook, non lo trovo di nessuna utilità, nè facile da usare, quindi account morto.

P.s. Blogger di Google ha dei problemi nell’inserimento dei post 🙁