Arriva l’autunno e aspetto l’inverno

Siamo ormai in Autunno, lo sapete vero? Quando arriva ottobre il mio pensiero va alla fine dell’anno e a quel Dicembre che riunisce le famiglie.
Quest’anno ho voglia di tenere un diario natalizio e spero di poterci riuscire raccontando quel che accade in una normale famiglia calabrese e parlando di cosa è cambiato rispetto all’era prima del digitale. Cambierano sicuramente le usanze, lo vedremo a natel, anche perchè tra i vari siti di casino gratis esistenti oggi, la domanda, che ha già la sua risposta, è se ci ritroveremo sempre attorno ad un tavolo a giocare a sette e mezzo e a tombola e passare pochi soldi di mano in mano, oppure il nostro futuro ci vede inchiodati davanti ad un monitor a giocare a blackjack gratis?
Vedremo come sarà quest’anno, io intanto esco.

A Natale si gioca, ma non come una volta

E’ quasi Natale, mancano ormai 3 giorni al 25 Dicembre 2009, e non so da voi ma qui in Calabria è usanza giocare a carte. In genere i due giochi classici che si fanno sono il “Sette e Mezzo” e la “Stoppa“, eppure da un pò di tempo la moda è cambiata, dai classici giochi con le carte napoletane si è passato a quelli con le carte francesi, le meglio note carte da poker. “Chemin De Fer“, “Baccarà” e la variante del Poker nota come “Texas Hold’Em” ha riscosso sempre maggiore popolarità nell’ultimo bienno, grazie anche alla pubblicità e alle trasmissioni televisive ad essa dedicate.

Il mercato ha voluto che si aprissero sempre nuove sale da gioco e che successivamente il tutto si spostasse online, su internet, dove il “Texas Hold’em” ha vissuto il momento di maggiore successo. Eppure negli ultimi mesi sembra stiano prendendo piede i casino legali in Italia, nuove sale, anche se ancora molto limitate in numero.
Eppure dalle “slot machine” al “black jack” tutti si cimentano nel divertimento del casino, anche perchè come giocare alla roulette, gioco principe di tali sale, è veramente facile. E la facilità aumenta con i casino online, con i quali è possibile da casa giocare e sperare nella fortuna.

Se in Italia dovessimo seguire la scia del texas hold’em, allora anche i casino avranno successo fin nelle case di ognuno di noi. Magari tra due anni ci ritroveremo a giocare a casa alla roulette?

Un augurio di Buon Natale a tutti

Nel modo che da sempre ritengo più bello, quello che mi ha insegnato mia madre.

So this is Christmas
And what have you done
Another year over
And a new one just begun
Ans so this is Christmas
I hope you have fun
The near and the dear one
The old and the young

A very merry Christmas
And a happy New Year
Let’s hope it’s a good one
Without any fear
And so this is Christmas
For weak and for strong
For rich and the poor ones
The world is so wrong
And so happy Christmas
For black and for white
For yellow and red ones
Let’s stop all the fight
A very merry Christmas
And a happy New Year
Let’s hope it’s a good one
Without any fear
And so this is Christmas
And what have we done
Another year over
And a new one just begun
Ans so this is Christmas
I hope you have fun
The near and the dear one
The old and the young
A very merry Christmas
And a happy New Year
Let’s hope it’s a good one
Without any fear
War is over over
If you want it
War is over Now…

Così questo è il Natale
E ciò che hai fatto
Un altro anno è finito
Ed uno nuovo ne è appena incominciato

E così questo è il Natale
Spero che vi divertirete
Il vicino ed il caro
Il vecchio ed il giovane
Un buon Natale
E un felice anno nuovo
Speriamo che sia un buon anno
Senza alcuna paura

E così questo è il Natale
Per il debole e per il forte
Per il ricco e per il povero
La guerra è così lunga
E quindi buon Natale
Per il bianco e per il nero
Per il giallo e per il rosso
Fermiamo tutte le guerre

Un buon Natale
E un felice anno nuovo
Speriamo che sia un buon anno
Senza alcuna paura

E così questo è il Natale
E ciò che abbiamo fatto
Un altro anno è finito
Ed uno nuovo ne è appena incominciato
E quindi buon Natale
Speriamo che vi divertirete
Il vicino ed il caro
Il vecchio ed il giovane

Un buon Natale
E un felice anno nuovo
Speriamo che sia un buon anno
Senza alcuna paura
La guerra è finita, se tu lo vuoi
La guerra è finita adesso

Lettera a Babbo Natale (2007)

Caro Babbo Natale,

solitamente ogni anno, e con molta falsità, ti chiedo la pace nel mondo, la felicità, la salute e tante altre minchiate. Quest’anno voglio essere più realista, anche se so che forse è un pò tardi per scriverti, però magari con le tecnologie odierne, il web 2.0, la blogosfera e i motori di ricerca ormai aggiornatissimi (che forse anche tu utilizzi per cercare materiale porno e video hard) sperò che in qualche modo tu arrivi a leggere questa mia lettera in tempi utili affinchè la mia richiesta sia esaudita.

Inizio con il dirti che sono molto indeciso su cosa voglio per questo natale, facciamo così (ti do del tu perchè ormai ci scriviamo da tanti anni e anche se tu non rispondi io ti considero un amico e so che leggi sempre le mie lettere) io ti do un elenco di cinque regali che vorrei per questo natale, in ordine rigorosamente casuale, e poi scegli tu cosa vuoi portarmi!

  1. Un orologio da parete da veri nerd, poichè nella mia nuova casa (cioè la mia stanza dell’alloggio universitario) non ne ho una e quindi sono sempre costretto a vedere che ora è nel mio pc 🙁

  2. Un Nabaztag, così con il magico coniglio delle meraviglie saprei quando mi arriva un’email o quando qualcuno dei blog che seguo inserisce un post o in ogni caso sarei sempre aggiornato sull’ora (e quindi avrei un orologio da nerd integrato).

  3. Una sveglia a detonazione, così almeno non rischierò più di alzarmi tardi e arrivare in ufficio a riunione finita.

  4. Un telefonino nuovo, ad esempio il Nokia N810, così almeno non esco pazzo a ricordare gli appuntamenti, posso leggere da email da qualsiasi posto, e poi posso metterci sopra le applicazioni per linux, pensa un pò tu che gira anche KDE su quel telefono!

    Nokia N810

  5. una tastiera ed un mouse nuovi nuovi, ad esempio mi piacerebbe tanto avere il kit diNovo Media Media Dekstop Laser

    oppure il kit Cordless Dekstop MX 5000 Laser

    così potrei avere in poco spazio tastiera e mouse e muovermi nell’arco di dieci metri senza perdere la connessione.

Per adesso mi sembra che possa bastare così, se mi verrà in mente qualche altra cosa ti scriverò!

Intanto a meno di miei ripensamenti ti aspetto per la notte del 24!

Ciao e Ti Voglio Bene, il tuo caro amico piccolo Lobotomia