PS Jailbreak: arriva la modifica per la Playstation 3!

Dopo tanta attesa, dopo l’exploit di Geohot, dopo tante speranze finalmente arriva la prima modifica per la Playstation 3. Il sistema di protezione della PS3, la console di casa Sony, da molti considrato inviolabile, è stato così hackato.

In grado di funzionare sia con Playstation 3 Fat che con Playstation 3 Slim, PS Jailbreak, questo il nome,  non è altro che una chiavetta USB contenente un loader in grado di far funzionare copie di videogame pirata, funzionante addirittura con l’ultimo firmware disponibile al momento (il 3.41).

Infine c’è da considerare che essendo esterna non è una modifica hardware, quindi non invalida la garanzia.

Passi da gigante per l’hacking della PS3, presto arriveranno sicuramente nuove soluzioni.

Scommettiamo in un’impennata di vendite della Sony Playstation 3?

Rilasciato HackMii Installer v0.7 per Nintendo Wii System Menu 4.3

A circa un mese dal rilascio del System Menu 4.3 per il Nintendo Wii arriva finalmente l’HackMii Installer v0.7.
Questa nuova versione permette di installare:

  • Homebrew Channel 1.0.7
  • BootMii beta5

Mentre DVDX come da changelog citando dhewg è morto di una terribile morte (died a horrible death).

L’HackMii Installer usa ora un nuovo tipo di exploit per installare (e disinstallare) tutti i componenti necessari.

L’Homebrew Channel 1.0.7 ha il title id cambiato, in questo modo quando si aggiornerà al System Menu 4.3 l’HBC non verrà cancellato, inoltre ha una nuova interfaccia grafica, il supporto USB migliorato ed infine la possibilità di non ricaricare l’IOS quando viene lanciata una applicazione.

Il nuovo BootMii beta5 invece, in particolare, aumenta la compatibilità con le memorie di tipo SD Card.

Il Team TWiizers promette a breve importanti novità, restate collegati!

Aggiornare al Nintendo Wii System Menu 4.3 con il firmware updater di Waninkoko

Avete sicuramente già letto la notizia in merito al rilascio del firmware Nintendo Wii System Menu 4.3, la scena hacker underground non rimane però ferma alla notizia e subito arrivano i primi aggiornamenti.

In attesa di un hack per chi ha inavvertitamente aggiornato o per chi acquista la Nintendo Wii già con il System Menu 4.3e, arriva per coloro che già hanno installato l’Homebrew Channel il firmware updater realizzato dal solito Waninkoko.

La procedura per aggiornare con il safe updater al Wii system Menu 4.3e è semplicissima, per farlo avrete bisogno di una SD Card e della connessione ad internet, seguendo poi i seguenti passi:

  • scaricare il [Download non trovato];
  • scompattarlo nella memoria SD nella directory /apps;
  • avviare l’homebrew Channel;
  • avviare l’applicazione Firmware Update 4.3;
  • selezionare la versione di IOS da usare per l’aggiornamento (possibilmente l’IOS249);
  • selezionare come metodo di aggiornamento network;
  • selezionare il patching di System Menu e IOS.

Buon Aggiornamento!

Rilasciato il firmware Nintendo Wii System Menu 4.3

A 8 mesi dal rilascio dell’ultimo aggiornamento per Nintendo Wii, arriva ora il nuovo firmware aggiornandosi così al System Menu 4.3.
Sostanzialmente il nuovo Wii System Menu 4.3e (questa la versione precisa Italiana) non porta alcun cambiamento se non la rimozione dei vari HomeBrew Channel, DVDx, il nuovo Channel Shop, l’aggiunta di nuovi IOS e IOS Stub per evitare l’installazione di altri Hack, il blocco del BannerBomb hack.

Nel dettaglio si tratta del System Menu IOS 80 e questi sono i cambiamenti effettuati:

  • cancellazione dell’Homebrew Channel, DVDX, e dei titoli che hanno come ID HAXX, DVDX, JODI, DISC, e DISK;
  • ora viene utilizzato l’IOS80;
  • stub per IOS254 – BootMii cancellato;
  • fix per il Bannerbomb in maniera meno stupida dell’ultimo aggiornamento;
  • aggiunto IOS58.
  • rimosso l’exploit per HackMii Installer Userland+Syscall IOS;
  • l’ES_AddTitleFinish ora controlla le firme (signature) dei software (quindi i software tipo Trucha Bug Restorer non funzionano più).

Ricapitolando gli homebrew che avranno problemi con questo aggiornamento sono:

  • Bannerbomb v2 (sostituibile da Smash Stack o Indiana Pwns);
  • BootMii IOS cancellato;
  • DVDX  rimosso dal System Menu;
  • Homebrew Channel rimosso dal System Menu.

Leggi il post completo cliccando qui.

Google presenta Chrome Os

Nel giorno in cui la News Corp. di Rupert Murdoch chiede la rimozione da Google News, Big G non resta ferma e presenta il suo nuovo sistema operativo anticipando ogni previsione.

Si chiamerà Google Chrome Os (il progetto invece Chromium Os) quello che è stato momentaneamente presentato a Mountain View solo agli sviluppatori. Per fare capire di cosa si tratti Google (oltre alla presentazione) ha realizzato un video.

Dovrebbe trattarsi di un sistema operativo basato su un kernel Linux, affiancato dai suoi classici componenti come D-Bus e WPA Supplicant, e da i classici servizi com NTP e syslog.
Ad uno strato inferiore ci sarà un firmware personalizzato iin cui oltre al software per il System Recovery, troverà posto il gestore del Fast Boot.
Il server grafico dovrebbe come da tradizione essere un Server X-Window, sopra di esso dovrebbero trovare posto due componenti: il Window Manager e Chromium (progetto su cui si basa il browser Google Chrome), che dovrebbe essere il cuore di tutto il sistema su cui poi, oltre alla visualizzazione delle pagine web e alla gestione delle estensioni, si baseranno le applicazioni web.

Architettura Software di Google Chromium OS

Architettura Software di Google Chromium OS

Nessuna demo ancora pronta per il download, però è già stato reso disponibile il codice sorgente e le istruzioni per la compilazione del sistema operativo e per l’utilizzo da parte degli sviluppatori.

Gli obiettivi di Google sono molteplici, con il suo sistema operativo promette: velocità, l’obiettivo sarà quello di avere un sistema avviato in pochi secondi; semplicità e alto potere computazionale, il tutto all’insegna del cloud computing con i software disponibili direttamente da internet; sicurezza, in quanto i programmi saranno online su un server protetto e ad alta sicurezza.

In questo modo Google si avvicina tra l’altro sempre di più al mondo mobility, affiancando Chrome Os ad Android e cercando così di colpire il duopolio Microsoft Windows / Mac Os X (con piccole fette per Linux) in un mercato ancora nuovo e aperto che in futuro potrebbe segnare la strada del successo.

Vedremo presto cosa accadra, intanto voi fatemi sapere cosa ne pensate!

Nintendo Wii: Rilasciato il System Menu 4.2 – System Menu IOS70 (Nuovo Firmware)

La Nintendo aggiorna il firmware del proprio prodotto di punta, la console Wii arriva al System Menu 4.2. Un aggiornamento da non fare assolutamente se avete instalato l’Homebrew Channel, DVDX, BootMii o comunque un qualsiasi firmware o System Menu IOS non ufficiale per Nintendo Wii.

Il Sistem Menu 4.2 non porta aggiornamenti visibili per gli utenti finali, solo qualche ottimizzazione nel software.Tra gli aggiornamenti:

  • System Menu IOS70
  • Aggiornamento Wii Shop Channel (Canale Wii Shop)

Quindi pochi benefici visibili, mentre a discapito degli utenti ci sono:

  • cancellazione dei cIOS installati
  • cancellazione dell’HomeBrew Channel
  • aggiornamento del boot2 a boot2v4, sovrascrittura del BootMii/boot2 (BootMii smetterà di funzionare)
  • cancellazione di DVDX
  • disinstallazione di Preloader 0.29
  • cancellazione di molti Homebrew

Tra l’altro smettono di funzionare gli exploit Twilight Hack e Bannerbomb, anche se i coder stanno già lavorando a nuove versioni di quest’ultimo, mentre restano ancora funzionanti lo Smash Stack l’Indiana Pwns.