Olimpiadi Giorno 1: gli Azzurri

Si è conclusa per la squadra Italiana la prima giornata alle olimpiadi di Pechino 2008, come già visto oggi Davide Rebellin ha vinto la medaglia d’argento per il ciclismo su strada, invece la delusione è arrivata da Genny Pagliaro eliminata nella categoria 48 kg dei Pesi, dopo tre nulli nel primo tentativo alla prova dello strappo con 82 kg sul bilanciere.
Nella scherma Ilaria Bianco e’ stata sconfitta ai sedicesimi dalla russa Sofiya Velikyia per 15-6 al torneo femminile di sciabola. Nei trentaduesimi di finale la Bianco aveva superata 15-12 la cinese Haiyang Huang. Gioia Marzocca e’ stata invece sconfitta per 15-8 nei trentaduesimi dall’ucraina Olga Kharlan.
Per i sport di squadra, la nazionale Italiana di pallavolo sconfigge ed umilia la Russia come da previsioni, vincendo in quattro set con un secco 3-1 (25-20, 17-25, 25-16, 25-23 i parziali).

Questi gli risultati degli altri azzurri nella prima giornata dei Giochi di Pechino:

Badminton: Agnese Allegrini e’ stata eliminata al primo turno dall’ucraina Larysa Gryga: 21-15, 21-11 i parziali in favore della Gryga.

Nuoto:

  • 400 misti U batt. : 3.Luca Marin 4’10″22 – 6.Alessio Boggiatto 4’10″68 (pp) qualificati per la finale;
  • 100 farfalla D 7.Ilaria Bianchi 58″12 RI qualificata per la semifinale. (Rec.precedente Ambra Migliori 59″11 Assoluti Pesaro 30/6/2004);
  • 400 stile libero U batterie : 11.Federico Cobertaldo 3″45’28 eliminato;13.Massimiliano Rosolino 3’45″57 eliminato;
  • 400 misti D batterie : 3.Alessia Filippi 4’35″11 (RI) in finale (record precedente stessa atleta 4’35″80 agli Europei di Budapest 31/07/2006);
  • 100 rana U batterie : Alessandro Terrin squal. ; Staffetta 4×100 stile libero D : 6.batteria (Erika Ferraioli,Federica Pellegrini,Maria Laura Simonetto,Cristina Chiuso) 3’40″42 RI (precedente 3’41″06 (stessa formazione Europei Eindhoven 18/3/2008) eliminata.

Sport Equestri:

  • Stefano Brecciaroli (su Cappa Hill) e’ al decimo posto provvisorio nel dressage dopo la prima serie di binomi nel concorso completo. Brecciaroli ha ottenuto un punteggio di 50 punti penalità. Vittoria Panizzon (su Rock Model) ha invece chiuso al dodicesimo posto con 50,60.

Tiro a Segno:

  • Valentina Turisini si e’ classificata ventottesima nella prova di carabina 10 metri ad aria compressa.
  • Per un punto Vigilio Fait non è riuscito ad entrare in finale nella paisto a 10 metri a.c. Il nono posto ottenuto dall’azzurro con 580 punti è infatti uno in meno di Lapejere (581) ottavo.
  • Mauro Badaracchi ha concluso al 40° posto.

Tiro a Volo:

  • Giovanni Pellielo si e’ piazzato al secondo posto con 73 punti, precedendo Erminio Frasca con 72 punti, nella gara di qualificazione del trap che ha visto primeggiare Kostelicky della Repubblica Ceca (73 punti come Pellielo ma sequenza migliore).

Ginnastica:

  • Nel concorso generale a squadre gli azzurri hanno complessivamente disputato una buona prova totalizzando 355.500 punti chiudendo il primo gruppo al terzo posto dietro Stati Uniti (365.200) e Spagna (357.925). La finale a squadre sembra al momento lontana ma buone possibilità di accedere alle finali individuali per attrezzo possono averle Morandi e Coppolino negli anelli e Igor Cassina nella sbarra (16.000 p.).

Canottaggio:

  • Gabriella Bascelli nel singolo ha vinto la quinta batteria (7’43″67);
  • Giuseppe De Vita e Raffaello Leonardo sono giunti secondi nel 2 senza (6’51″01);
  • Elisabetta Sancassani e Laura Schiavone hanno concluso la prova al quinto posto (7’30″25);
  • Il quattro senza di Lorenza Carboncini, Carlo e Niccolò Mornati, Alessio Sartori ha ottenuto il secondo posto con 6’02″84.

Vela:

  • Giorgio Poggi nella classe Finn ha ottenuto il 17° posto nella prima regata mentre nella seconda  è giunto 7°;
  • Chiara Calligaris, Giulia Pignolo, Francesca Scognamiglio nella classe Yngling sono giunte quindicesime nella prima e quattordicesime nella seconda regata.

Argento a Rebellin: Prima medaglia Italiana

Nel giorno del suo trentasettesimo compleanno, Davide Rebellin ha conquistato la prima medaglia italiana alle Olimpiadi di Pechino, nella prova di Ciclismo su Strada. Medaglia d’argento per lui in una gara entusiasmante, un gara in cui ha resistito più volte agli attacchi in salita di Schleck, in cui ha dimostrato di poter dare ancora tanto nonostante l’età. A 10 Km dal traguardo Rebellin e Schleck si erano staccati dal resto del gruppo insieme a Sanchez, che ha poi conquistato la medaglia d’oro, purtroppo l’azzurro non ce la fatta nella volata finale e si è fermato ad un meritatissimo secondo posto.

Ha fatto gran paura lo svizzero Cancellara che sul finire della gara ha recuperato ben 20 secondi, portanto un piccolo gruppetto di inseguitori dietro i primi tre, lo stesso Cancellara che sembrava un treno in corsa inarrestabile ha poi conquistato la medaglia di bronzo.

Questo l’ordine d’arrivo finale dei primi dieci:

  1. Samuel Sanchez Gonzales (Spa) in 6h23’49” alla media di 38,362 km/h;
  2. DAVIDE REBELLIN st;
  3. Fabian Cancellara (Svi) st;
  4. Kolobnev (Rus) st;
  5. A. Schleck (Lus) st;
  6. Rogers (Aus) st;
  7. Botero (Col) a 12″;
  8. Aerts (Bel) st;
  9. Barry (Can) a 16″;
  10. Gesink (Ola) a 18″.

Bettini, medaglia d’oro ad Atene 2004 si è classificato solo diciottesimo a 35″, non confermando le attese ma comunque facendo una buona prova.

Doppi auguri a Rebellin.

Olimpiadi 2008: La cerimonia d’apertura

Si sono aperte ieri ufficialmente le ventinovesime Olimpiadi Moderne, che si terranno a Pechino fino al 24 Agosto 2008. I Giochi sono stati dichiarati ufficialmente aperti alle ore 08:08 del giorno 08/08/08 (fuso orario cinese), quindi non è stato lasciato nulla al caso, anche perché secondo alcune credenze cinesi il numero 8 è il numero della fortuna. E proprio a proposito di fortuna, le mascotte ufficiali sono ben cinque Fuwa,le famose bambole della fortuna cinesi.

Molte le emozioni ieri per le 204 nazioni partecipanti a questi giochi olimpici estivi, uno spettacolo inaugurale all’insegna dell’alta tecnologia e delle coreografie stupende. Circa 160.000 persone tra atleti e spettatori per non parlare dei telespettatori, solo in Cina oltre un milione di ascoltatori), tante le presenze importanti, moltissimi VIP e capi di stato, tra cui George Bush, Vladimir Putin e Nicolas Sarkozy , mentre per l’Italia era presente Franco Frattini.

La cerimonia nel complesso  è durata circa 4 ore, iniziata alle 14.00 circa (ora cinese), si è aperta con lo sparo di fuochi d’artificio sincronizzati nello stadio e all’esterno per le vie della città Pechino. Mentre all’interno dello stadio tramite dei led luminosi vengono riprodotti i cerchi olimpici. Fa seguito l’inno nazionale Cinese con tutti gli spettatori in piedi. Seguono circa 45 minuti di ricorso storico in cui le coreografie studiate nei minimi dettagli si fondono con la musica tipica cinese per raccontare le evoluzioni nel corso dei secoli, durante questa ricostruzione si ripercorre la via della seta, segue poi il momento in cui sono protagoniste le donne e termina infine con circa 4000 persone che rappresentano tecnologicamente lo stadio.
Sulle note di You and Me, canzone ufficiale delle olimpiadi, cantata dalla soprano Inglese Sarah Brightman e dal cinese Liu Huan, un gigantesco globo terreste fluttua al centro dello stadio.

Dopo questo momento iniziano le sfilate delle squadre, con in testa la Grecia che ha ospitato le ultime olimpiadi ed effettua così un passaggio di consegne, Taiwan per alcune vicissitudini passate  ha sfilato con il nome di Taipei Cinese, in testa agli Stati Uniti c’è stato come portabandiera il profugo del Darfur Lopez Lomong, per i padroni di casa il portabandiera è stato il cestista della NBA Yao Ming, infine per l’Italia portabandiera è stato il canoista Antonio Rossi.

Subito dopo il ringraziamento di Jacques Roges presidente del Cio e del discorso d’apertura del presidente della Cina Hu Jintao si è assistito all’inno delle olimpiadi e al giuramento olimpico.

Infine entra nello stadio la torcia olimpica che viene trasportata dagli ultimi otto tedofori verso il braciere, ad accendere il fuoco olimpico sarà Li Ning che con un sistema di fili alquanto ingegnoso viene elevato verso il cielo e corre a 50 metri dal suolo sullo sfondo di un ideale tappeto.

A dir poco suggestivo e come sempre emozionante.

Purtroppo però le polemiche sono già state tante e anche gli accaduti, purtroppo ieri un turista degli stati uniti, parente del CT della Nazionale di Volley USA, è stato ucciso da un cinese che si è poi suicidato.

Vabbè bando alle ciance, oggi inizia l’avventura Italiana, il CONI ha creato un apposito sito e vi invita a sostenerli!

Sostieni lItalia ai Giochi Olimpici di Pechino 2008

Sostieni l'Italia ai Giochi Olimpici di Pechino 2008

Se volete vedere qualche foto dell’evento vi consiglio la foto-cronaca di Blogosfere.