La rubrica delle Blogstar: Shor (il furbetto della blogosfera)

Ed eccoci alla seconda recensione, questa volta un blogger di cui si parla spesso (sia negativamente che positivamente): Shor!

Tutti i dati di accessi, classifiche e quant’altro sono aggiornati ad oggi (10/12/2007).

Nick: Shor
Blog Gestiti Ufficialmente: Geekissimo
Miglior posizione (miglior blog) su blogbabel: Geekissimo – 3°
Maggiore Authority (miglior blog) su Technorati: Geekissimo – 1.210
Posizione (miglior blog) su BlogItalia : Geekissimo – 17°
Categoria Blogger: AutoProfessionistaLavoratore
Dicono di Lui: “Fa un ottimo lavoro e lo fa da pazzi” – “E’ uno che sfrutta gli utenti per il proprio tornaconto personale”
Lui dice della blogosfera: “Per arrivare a certi livelli ci vuole passione e costanza” (frase nata da una rettifica all’articolo del Corriere sui blogger)
Segni particolari: Impegnato
Il blogger in una parola: Medaglia!
Il mio post preferito: Le 5 Blogger più influenti della Blogosfera
Recensione: Non conosco di persona Shor, ci avrò parlato si e no una volta, guardando il suo blog si nota l’impegno che ci mette nel ricercare le notizie e presentarle nel modo migliore possibile. Lui stesso ammette di lavorare al suo blog per guadagnarci e ne fa la sua fonte primaria di sostentamento.
Nel corso del tempo ha divisi gli utenti in due fasce, chi lo ama e chi lo odia. Purtroppo alcuni accaduti hanno infangato la sua immagine, per vari motivi qualche volta non ha potuto mantenere le promesse fatte e questo lo ha relegato al girone dei falsi.
Per quanto riguarda la pura attività di blogging, si occupa di news tecnologiche, scopre sempre nuovi servizi e programmi da proporre ai suoi utenti nonchè utili trucchi e consigli per i geek più smaliziati.
Personalmente ritengo il suo sito, più che un blog, un vero e proprio portale di informazioni tecnologiche, spesso utile e simpatico. Adoro il suo personaggi Geeky ma non mi piacciono alcune impostazioni fatte al suo Geekissimo (il famoso tasto di più in basso ad esempio, oppure i vari contest utilizzati per fidelizzare gli utenti).
E’ comunque considerato tra i blogger più influenti sia in Italia che in Europa e di questo ne dobbiamo dare atto.
Nel complesso è un ottimo raccoglitore e divulgatore di notizie ed in questo è un vero professionista, ma per quanto mi riguarda non è un blogger nel puro senso del termine.
Voto Personale: 6

La rubrica delle Blogstar: Traffyk (l’acido della blogosfera)

Inizio oggi la nuova rubrica di cui avevo anticipato qualche giorno fa. E come anticipato ecco a voi Traffyk!

Traffy fake su Maxim

Tutti i dati di accessi, classifiche e quant’altro sono aggiornati ad oggi (03/12/20007).

Nick: Traffyk
Blog Gestiti Ufficialmente: Traffyk – I’m driving crazy e Unitribu – Il blog cattivo di Traffyk!
Miglior posizione (miglior blog) su blogbabel: Traffyk – 200°
Maggiore Authority (miglior blog) su Technorati: Traffyk – 192
Posizione (miglior blog) su BlogItalia : Traffyk – 205°
Categoria Blogger: Ottimizzatore di Blog
Dicono di Lui: “E’ un acido esaltato che commenta sempre in modo cattivo”
Lui dice della blogosfera:BlogCACCAbel, non voglio mica scalare la vetta, a me basta raggiungere il soffitto
Segni particolari: Rompiballe!
Il blogger in una parola: Provocatore!
Il mio post preferito: Come fa un blogger a tenere traccia dei propri link e come chiamare un blogger via link
Recensione: Ragazzo per molti eccentrico, con una particolare dedizione agli scontri, si presenta sotto due vesti, quella dell’amico dei blogger su Traffyk e quella del cattivo su Unitribu, ma quale è il suo vero volto?
Anche se sembra acido a prima vista in realtà l’apparenza, come sempre, inganna! In realtà si diverte a dare aiuto a vari omini che incontra su internet, non è come molte altre blogstar dedito per la magigor parte del suo tempo al web 2.0, più che altro sembra interessargli l’ottimizazione del suo blog, per renderlo piacevole e fruttuoso. Sui suoi blog potete trovare informazioni su come ottimizzare WordPress, su come installare nuovi plugin e temi e su come guadagnare qualche spicciolo con il proprio blog, mentre invece su Unitribu cerca “cattivamente” di riempirlo di tutte le stronzate che gli portano profitto!
Dal mio punto di vista personale il blogger, nonostante lo status vivendi, non si atteggia a blogstar, ma preferisce (ancora?) restare tra le righe e far parte (fintamente?) dei buoni.
Facendo un rapido resoconto è ancora un tipo da conoscere e valutare, cogliendo i suoi aspetti comunicativi e relazionali che lo presentano discretamente ed aspettando la sua reazione semmai un giorno entrerà nel panorama dei veri grandi.
Voto Personale: 7+