Torna Telethon, mettici la faccia!

Sono passati ben 22 anni da quel 1990 in cui Pippo Baudo e Gianni Minà presentarono la prima edizione di Telethon, la maratona televisica (da cui appunto TELEvision maraTHON) nata con il fine di raccogliere fondi per la ricerca sulla Distrofia muscolare ed arrivata in italia grazie a Susanna Agnelli e all’Unione italiana lotta alla distrofia muscolare (Uildm), ed ancora una volta l'evento torna per raccogliere fondi per una giusta causa.

Faccia da TelethonNaturalmente Telethon segue il passo dei tempi e anno dopo anno si rinnova, introducendo sempre piccole novità. Arriva così l'era dei social ed il coinvolgimento di tutti noi è normale, così non solo viene chiesto a ciascuno di noi donare investendo nella migliore ricerca per arrivare alla cura della distrofia muscolare e delle altre malattie genetiche, ma soprattutto ci viene chiesto di esporci in primo piano in questa raccolta fondi. Arriva così Telethoninweb e soprattutto Faccia da Telethon l'operazione lanciata da Telecom Italian Group a supporto della Ricerca Telethon, con con l'obiettivo di svelare il volto più umano della Ricerca.
Il progetto Faccia da Telethon racconta la storia di 5 ricercatori che quotidianamente lavorano cercando cure contro le malattie genetiche, e viene raccontato appunto che le donazioni raccolte da Telethon sostengono il lavoro di persone come loro ed è giusto che vediamo in faccia chi siano.
Ma a voi e a me viene chiesto di più, viene chiesto di mettere la nostra faccia per sostenere la ricerca, il tutto attraverso il Web 2.0 ed in particolare attraverso l'applicazione facebook o la sezione dedicata del sito telethoninweb: la prima piattaforma di storytelling che si pone come strumento di dialogo paritario tra ricercatori, pazienti e sostenitori.

Ma non finisce qui, perchè c'è anche un concorso: che premierà, tra tutti i sostenitori che avranno contribuito "mettendoci la faccia", un fortunato vincitore che, insieme ad un accompagnatore, potrà seguire il dietro le quinte di Telethon.

Allora cosa aspetti anche tu? Fai la tua parte, dona e mettici a faccia!

 

 

Sponsored Post

Mi dissocio dalla Ventura, da Masi e dai servi del regime

Ricorderete tutti che qualche settimana fa Mauro Masi, Direttore Generale della RAI, telefonò in diretta a Michele Santoro nel corso della trasmissione Annozero per dissociarsi dalla stessa. Ieri è successo l’opposto, il suddetto tizio ha telefonato a Simona Ventura ne corso della tramissione “L’Isola dei Famosi” per non dissociarsi dal programma che a differenza di altri rispetta pienamente le regole aziendali.

Nel vedere la reazione di Simona Ventura (vera? finta?), nell’ascoltare le parole di Mauro Masi (Spiritoso? Provocatorio?), nel sapere chi c’è all’Isola dei Famosi (Raffaella Fico? Altre Papi-Girls?), Io mi dissocio da tutto ciò, mi dissocio da un servizio che dovrebbe essere pubblico e fa invece propaganda, mi dissocio da questi servi del regime.

P.S. ma Masi dice TeleAspettatori?

Update: Non avevo visto la parte della Papi Girl dedicata alla Fico, come si chiama tale operazione? Vi lascio anche questo video.

Il Web incontra i game show TV in Social King

in futuro ognuno nel mondo avrà 15 minuti di fama“, lo aveva detto Andy Warhol ed il web 2.0 lo sta realizzando, arrivà così da Rai2 il primo game show interattivo Italiano.

Social King

Si chiama Social King, il gioco interattivo ideato da Andrea Materia e Michele Bertocchi e ogni weekend, dal 12 Febbraio al 3 Luglio, vedremo le sfide sul secondo canale RAI suddivise in due giorni, il primo giorno con la diretta TV e On line, il secondo giorno con la puntata offline, entrambe presentate da Metis di MeoLivio Beshir. Le puntate saranno poi ritrasmesse con contenuti extra e curiosità su Rai Gulp nel corso di Social King Replay.

Le modalità di gioco sono abbastanza semplici, nella puntata on line due squadre, ognuna composta da tre giocatori, si sfideranno in diverse prove tramite strumenti tipici del web e di internet, cercando informazioni ed immagini nel più breve tempo possibile, rispondendo quiz sui temi hot della settimana web, fino a “battaglie” nei giochi online tramite browser game proprietari dello stesso Social King.

Innovativa è anche la possibilità di partecipazione del Il pubblico, grazie all’interazione on line in tempo reale con gli strumenti offerti dai social network, da Facebook a YouTube, da MySpace a Twitter, caratteristica che può essere utile per influenzare l’esito delle varie prove.

Infine toccherà al social challenge finale eleggere il Social King, o la Social Queen, della puntata, che successivamente parteciperà alle fasi finali nelle ultime puntate, in cui si svolgerà una sfida tra tutti i vincitori che decreterà l’Absolute King.

Partecipare è facile, basta essere una celebrità del web, autocandidarsi e partecipare al casting online su uno dei tanti social network dove Social King è presente, dal sito ufficiale (www.socialking.rai.it) alla pagina facebook (www.facebook.com/socialkingrai), dal canale youtube (www.youtube.com/socialkingrai) alla pagina twitter (twitter.com/social_king).

Beh, anche se oggi non abbiamo più il padre della pop art e lo stesso moto è usato in maniera dai Finley,il gioco è nuovo, io una Web Celebrity lo sono (:P), quasi quasi ci provo e partecipo a Social King. E Voi?

Articolo sponsorizzato

Rock e i suoi fratelli su Rai 5

Vi avevo già parlato di Rai5

il nuovo canale di intrattenimento culturale lanciato dalla RAI con il chiaro obiettivo di appagare tutti e 5 sensi dei telespettatori, ma ora ho l'occasione di parlarne nuovamente per un motivo ben preciso. Infatti la domenica sarà in musica per RAI 5, grazie alla presenza di Omar Pedrini, da sempre uno dei miei artisti preferiti, alla conduzione del programma "Rock e i suoi fratelli". Nel corso del programma l'ex fondatore e membro dei Timoria ci accompagnerà scegliendo tra diversi pezzi storici della musica rock.

 Logo di RAI 5


Così il “Professor Rock” animerà le serate musicali dell'emittente culturale di casa RAI proponendo ogni settimana concerti rock, ma anche pop, ed un viaggio/documentario che accompagnerà gli estimatori della buona musica.
Il primo appuntamento è stato Domenica 12 dicembre, in una puntata incentrata sul grande concerto di Paul Mc Cartney "Good Evening in New York", battesimo in musica del Citi Field di New York con 120.000 persone e sede dello storico concerto che consacrò i Beatles negli Usa nel 1965.

Potete guardare il video di presentazione dell'evento ed in futuro guardare le dirette in simulcast.

Per interagire con Rai5 ecco anche i canali social attivati:

Twitter: http://twitter.com/raicinque e Facebook  http://www.facebook.com/pages/Rai-5/175546622460429    

 

Articolo sponsorizzato

Share hosted by Wikio

Arriva RAI5, la cultura a 5 sensi

C'era una volta RAI Extra, poi il 26 novembre 2010 si completò lo switch-off in Lombardia e in Piemonte, e nel contempo arrivò sul digitale terrestre RAI5.

RAI 5 è il canale di intrattenimento culturale della RAI, che arriva sugli schermi con l'intento di appagare i 5 sensi, il tutto offrendo arte e spettacolo, viaggi e scoperte, musica e danza, moda e tendenze, costume e stili di vita, lirica e teatro, design e nuove tecnologie, documentari e film d’autore.

 

RAI5 parte proprio da un senso la sua avventura, focalizzandosi sulla vista, tra Viaggi e scoperte parte con Benedetta Mazzini che esplora le terre africane, la sua geografia e la sua storia in Africa Benedetta, il tutto accompagnandosi a personaggi dello spettacolo e della musica (Enzo Iacchetti, Max Gazzé, La Pina) con cui condivide l'esperienza.
Ma non è la sola cosa, in Spain on the road vieneproposto un un divertente viaggio culturale e gastronomico alla scoperta della Spagna con Gwyneth Paltrow .

Tornano poi su RAI 5 Megalopolis, una serie di documentari di Francesco Conversano e Nene Grignaffini, dedicati alle grandi città del mondo, alla loro straordinaria modernità e alle grandi problematiche sociali


 

Ma RAI5 non è solo cultura per i sedentari, anzi l'intento è quello di presentarsi ai giovani con una ottima immagine, partendo dal sito web interamente dedicato http://www.rai5.rai.it e offrendo la diretta simulcast http://bit.ly/Rai5DirettaTV ,  ma senza tralasciare l'aspetto Social e Web 2.0, permettendo agli utenti di essere sempre aggiornati sui programmi e sul palinsesto sia via twitter (http://twitter.com/raicinque) che via Facebook (http://www.facebook.com/pages/Rai-5/175546622460429).

Beh, come sarà non lo sappiamo, per adesso bisognerà guardarla e poi giudicare.

E voi l'avete già vista? Cosa ne pensate?

 

Articolo sponsorizzato

Share hosted by Wikio