Volunia, flop al primo colpo. Inviti disponibili

Ancora deve essere disponibile al grande pubblico e già è al suo primo flop. Arriva così Volunia, nuovo motore di ricerca italiano realizzato da un team guidato da Massimo Marchiori, divenuto noto per aver ispirato dell’algoritmo su cui si basò la prima versione di Google.

Che Massimo Marchiori non sia l’ultimo arrivato in fatto di search e di motori di ricerca nessuno lo mette in dubbio, ma tra l’essere un esperto, un genio anche se vogliamo dirla così, e realizzare un prodotto di un certo livello la strada è tanta. Creare qualcosa che funzioni davvero, che possa arrivare al grande pubblico e che sia innovativa non è facile, ma sicuramente i passaggi da seguire sono ben delineati.

La pessima presentazione di Volunia

Iniziamo dalla presentazione di Volunia, che ha visto in prima linea Massimo Marchiori a far conoscere il suo prodotto a tutti. E’ stato a dir poco uno scempio,  anzi già le premesse non erano delle migliori.
Il team di Volunia si preparava a presentare alla stampa il lancio mondiale di un prodotto che dalle premesse, o almeno da quanto promettevano, avrebbe portato con se non poche innovazioniMa si sono preparati all’ora sbagliata, se vuoi fare la presentazione di un qualcosa che ha la pretesa di ottenere un riscontro nel resto del mondo (e diciamolo chiaro che il resto del mondo nove volte su dieci corrisponde agli USA) non puoi farla alle 12.00 ora italiana. Non puoi pretendere di essere visto alle 06.00 del mattino a Washington, New York e Boston, specie il giorno dopo del Super Bowl XLVII, naturalmente non puoi sperare che a Chicago alle 05.00 o ancora peggio a Los Angeles alle 04.00 pensino a te.
Inoltre nel sito ufficiale, nella home page, del live streaming nemmeno l’ombra. Bisognerà fare riferimento al sito dell’Università di Padova.

Soprassediamo alla questione orario e passiamo a quella lingua, pensateci bene, come si può fare un lancio mondiale nella sola lingua italiana? Allora diciamoci la verità, visto l’orario e data la lingua la presentazione era solo per l’Italia? Magari avranno anche ragione le malelingue che pensano che sia un progetto supportato dall’Università di Padova utile solo a fare giri politici e mangia mangia di soldi per un pò di tempo? C’è da dire una cosa, almeno, differentemente da tanti altri progetti italiani, questo sembra pronto a vedere la luce, non è stata prodotta solo carta, ma di ciò ne parleremo più avanti.

Home Page di Volunia

Home Page di Volunia

Tornando alla presentazione e alla sua pessima preparazione, è da notare l’inizio in pessimo stile, schermo bianco e proiettore non funzionante, come se non ci si trovasse in una Università dove il tema trattato fosse informatica, bensì in un fruttivendolo, fino ad arrivare alla ricerca della presentazione nella penna USB di Massimo Marchiori. Da twitter inizano ad uscire le prime lamentale e l’epic fail viene già annunciato.
Aggiungeteci alla fine le riprese fatte alla meno peggio e la pessima qualità audio ed il tutto è servito come peggio si può.

Volunia è Facebook (con Farmville) unito al passato?

Guardando la presentazione la prima cosa che salta all’occhio è quel fantomatico colore blu, che anche se non identico la prima cosa che fa tornare alla mente è Facebook, quasi a dire che al giorno d’oggi sia il social network di Mark Zuckemberg il punto di riferimento. Guardando meglio il sito si notano icone e notifiche in pieno stile FB, arrivano così anche i primi commenti del tipo “un motore di ricerca con Farmville“, in effetti il progetto si svela subito per quello che è, non un motore di ricerca vecchio stile, ma una esperienza sociale. Tra MediaPersoneAccount e Messaggi, con la bubble di notifica identica a quella del più diffuso social network al mondo, sembra proprio di muoversi in una vecchia versione di Facebook.

Però un’altra cosa mi viene in mente, guardando il logo, la disposizione delle varie componenti nelle pagine ed il forte desiderio di voler proporre qualcosa, mi torna il brivido dei vecchi motori di ricerca, di quelli che furono Il TrovatoreArianna e Godado. In quel periodo in cui mentre Google iniziava ad affermarsi per la sua semplicità e per i suoi risultati performanti e precisi, altri cercavano di proporsi con interfacce piene di roba inutile e cercando di proporre decine e decine di futilità, oltre naturalmente ai risultati quasi pessimi.

Non parliamo delle Mappe Visuali, in pratica una Sitemap riportata in stile Farmville, inutile e dispersiva.

Sinceramente io fin qui l’innovazione non l’ho vista, continuo comunque a seguire la presentazione.

Volunia ha studiato da Google+ e Google Plus Search Your World?

Una cosa viene subito messo in chiaro, Volunia non sfida Google, anzi prende tutt’altra direzione. L’anticipazione di un motore basato sulla semantica, il presentimento di un PageRank migliorato, e altre cose del genere, si sono rivelate tutte sbagliate, infatti la vera natura di Volunia è quella di essere un Motore di Ricerca Social.

Allora mi viene subito in mente Google Search Plus Your World, il progetto di Google, nato dopo la creazione di Google+, che ha come intento quello di portare nei risultati di ricerca non solo contenuti ma anche persone e relazioni. In effetti tra la declamata barra, che va in direzione opposta alle scelte di Google, riempita da avatar degli utenti, chat, messaggi, notifiche e pulsanti di varia natura, e i risultati di ricerca con la possibilità di interagire con gli utenti, come ad esempio con la chat (mentre in Google+ è possibile avviare i gli Hangout o Video Ritrovi), sembra proprio di avere a che fare con l’ultimo ritrovato di Big G.

Se ci aspettavamo l’innovazione, ancora non è arrivata.

Volunia prende roba anche da So.cl?

Proprio in merito all’interazione con gli altri utenti sui risultati di ricerca mi torna in mente la mia analisi su So.cl, prodotto di Microsfot realizzato nei Fuse Labs, di cui già qualche settimana fa mi chiedevo se fosse la copia di Google+, Facebook e Twitter.
Il punto in cui Volunia si avvicina tantissimo a So.cl è la possibilità di condividere i risultati e di discuterne con gli utenti. Anche la forzatura grafica delle barre non ricorda altro che il social network di Microsoft.

Ancora una volta vedo copia e non innovazione.

2 Milioni di euro per realizzare Volunia?

Sembra che Volunia sia costato 2.000.000 di euro, cioè due milioni di euro per realizzare qualcosa di già visto. Costa così tanto la parola innovazione, mentre la realizzazione della vera innovazione non ha prezzo, ne tempi, ne realtà.
Io mi chiedo come siano stati spesi questi soldi, dato che fino ad ora il marketing è stato pessimo, i costi di ricerca universitari non dovrebbero essere altissimi, i programmatori ormai costano quanto gli operai, la realizzazione di un cloud on demand con soluzioni tipo gli Amazon Web Services è alla portata di tutti. Qualcuno sa dirmi dove sono andati a finire questi soldi?

Volunia tra la privacy e la delusione nei Risultati di Ricerca

Un problema che si sono già posti molti è quello di come gestirà la privacy Volunia, ma secondo me è alquanto secondario il discorso, basta vedere tutte le cose copiate in giro e soprattutto basta pensare che uno usa Volunia da utente registrato dando il proprio consenso a tutti i paletti posti dal motore di ricerca.

Per ultimo ho lasciato come argomento quello relativo ai risultati nelle ricerche, sto provando grazie a Napolux da qualche minuto Volunia, mi limiterò per il momento a dire poche cose, rimandandovi fra qualche giorno ad una mia analisi più professionale. In ogni caso Luca Conti ha fatto degli esperimenti che confermano quanto sospettavo e quanto a prima vista ho notato. Volunia delude notevolmente nei risultati di ricerca, non si hanno i risultati aspettati, non si hanno risultati ottimali.

Alla conclusione di tutto ciò che penso è che sicuramente Volunia può crescere, ma per adesso ha imboccato tutte le possibili strade sbagliate. Vedremo cosa ne uscirà quando sarà aperto al pubblico.

Se volete un invito lasciatemi l’email nel commento.

 

UPDATE 08/02/2012: La procedura utilizzata per gli inviti sembra al momento non funzionare, per cui portate pazienza e appena ripristinata tornerò ad invitarvi.

129 thoughts on “Volunia, flop al primo colpo. Inviti disponibili

  1. Emanuele says:

    Ciao,
    grazie dell’articolo, interessante e circostanziato a differenza di molti articoli di pancia usciti sullo stesso argomento.
    Passo all’incasso per l’invito se possibile.

  2. mamma mia la presentazione è stato un epic fail, anche l’idea della mappa non è che mi convince molto se hai un invito potresti inviarmelo alla mia email anche se non so se funzionerà visto che mi ero già iscritto ma non mi hanno ancora risposto. -_-

  3. Salve !
    Confesso che un po mi dispiace vedere un Italiano parlare cosi male di un altro Italiano ,che prova a fare qualcosa che nessun altro Italiano ha avuto il coraggio di fare ( per i motivi piu classici : nessun soldo , nessun supporto , nessun aiuto ) Vedere gli sforzi di Massimo Marchiori già è un esempio unico in Italia , e solo per questo merita il dovuto rispetto .

    Tralasciando quindi le dovute e obiettive critiche al progetto volunia , possiamo evitare di parlare del proiettore o dell’orario. [ricordatevi anche le pessime e sensazionali presentazioni di microsoft http://www.youtube.com/watch?v=TGLhuF3L48U ] .

    Signori miei VOLUNIA , stando a quanto ho letto, sembra quello che mancava da tempo.

    Purtroppo non ho accesso , se l’autore di questo blog mi da la possibilità di provare con un invito , rilascio per gli amici di “thebrainmachine.org” un accurata videorecensione.

    Saluti

  4. franza says:

    Massimo Marchiori è stato mio professore (Laboratorio di architettura degli elaboratori e XML) all’Università di Venezia (fino al 2006, se non erro, ha lavorato a Ca’ Foscari).

    Fatta eccezione per i problemi al videoproiettore, mi aspettavo una presentazione in quello stile.
    Il personaggio è un po’ bizzarro (leggetevi questa per esempio: http://www.math.unipd.it/~massimo/corsi/FAQUAK/ ), ma le sue lezioni erano a dir poco fantastiche!

    Vorrei fare alcuni test per farmi un’idea migliore… potrei avere un invito a Volunia visto che non sono ancora diventato power user? grazie in anticipo! 😉

  5. michele fabbrini says:

    Ciao, ho letto con attenzione il tuo articolo. Cavolo, che delusione pero’. E’ un po’ che aspetto il lancio e questa per me è una doccia fredda… Mi piacerebbe farci un giro. Sopra ti ho lasciato la mia mail. Grazie mille. Michele

  6. alessandro says:

    ciao, penso che tutti concordino su quanto è stata scarsa la presentazione e poco attraente la grafica del sito, però direi che la prima ha poca importanza di fondo, e la seconda si può migliorare.
    ma l’idea di interagire in modo immediato con altri visitatori di un sito mi attrae molto di più che tutte le capacita di facebook messe insieme, darebbe un collegamento a una fonte extra su un tema di ricerca che penso può arricchire la navigazione.

    grazie per l’articolo.

    ps1. l’idea di navigare in base a mappe non mi convince per niente, anche se raggiungere i contenuti senza dover perdermi dentro dei diversi siti, non sempre bene impostati, e una cosa positiva.
    ps2. scusa l’itagnolo
    ps3. dai un invito anche a me? (hehe)

  7. Duke says:

    Incredibile! avevo l’invito ma ora dice che non sono registrato! come posso fare? mi potresti inviare un invito? (spero che veda, perché l’email dovrebbe essere già registrata)

  8. Matteo says:

    bell’articolo. Ho letto anche su pandemia e da julius…che dire…forse è solo immaturità, forse solo una cosa fatta all’italiana….marchiori non è l’ultimo arrivato certamente, tuttavia ha presentato, secondo me, una cosa non ancora pronta. Doveva dire “ecco la beta” e le reazioni sarebbero state ben diverse.

    Avanza mica un invito?

    Danke.

  9. Marco says:

    Scusate il commento inutile, ma la mail mi è arrivata, ma non riesco ad accedere… Forse perchè avevo già inserito la mia mail in Volunia ed è in attesa di essere “invitata” da Volunia stesso????

  10. Marco says:

    ho provato ma dice questo: “Account non attivo, ti abbiamo inviato una mail per confermare la registrazione!”…. La mail mi arriva e mi invia al link di login, nel quale reinserisco email e “password”, ma niente…..solito messaggio!!!

  11. Maurizio says:

    Ciao, volevo dirti che l’articolo è strepitoso e ti ho linkato ovunque, complimenti!!

    ah grazie comunque, l’invito a me non serve 😉

  12. condivido molto di quello che dici, ma ho un solo dubbio:

    a nessuno viene in mente che questa presentazione non fosse volutamente noninternazionale? se sai che hai un prodotto la cui comunicazione ti è scappata di mano (antigoogle perfino) e ti serve un bacino di utenti potenziale da 10 milioni di internauti tutto sommato chiuso da un recinto linguistico cosa di meglio che limitarlo all’italia per testarlo?

    forse evitare un keynote alla steve jobs non è stato un caso per un prodotto non ancora pronto…

    accetto volentieri l’invito e rivelo che pure qui come comunicazione stiamo messi male: ho chiesto l’invito mesi fa e garantivano che si accedesse solo per sorteggio…

    🙁

    anzi 🙂

  13. Giorgio says:

    Grazie dell’invito, arrivato…. Anzi stanno arrivando a raffica inviti di conferma della email…
    Per la pw ho usato password come suggerivi, e non va, ho fatto il reset della password ( oppss.. in questo istante è arrivata un’altra mail di conferma ) 🙂 e si incarta.
    Se il buongiorno si vede dal mattino qui nevica e i server sono congelati.
    Buona giornata, seguo gli sviluppi con interesse ( 2 milioni di euro?… mah? si diceva a voce ieri… ma due euro in più per la veste grafica no?! )

  14. Revolunia says:

    Ciao sono proprio curioso delle potenzialità del motore di ricerca, potrei gentilmente ricevere un invito? Ve ne sarei molto grato! 🙂

  15. Leo says:

    Credo che al momento sia tutto bloccato, anche chi ha ricevuto l’invito è ancora in attesa di ricevere conferma di attivazione… Spero di sbagliarmi, anzi se qualcuno può smentirmi ne sarei contento, se poi qualcuno potesse invitarmi ancora meglio ;).

  16. Ho visto la presentazione e non mi ha entusiasmato ma sono curiosa ugualmente di provarlo come tutte le cose nuove, se hai ancora un invito me lo mandi per favore? Grazie!

  17. Diego says:

    Sull’articolo non aggiungo altro…è già stato detto tutto.

    Qualche anima pia mi può invitare? Io aspetto fuori dalla porta di Volunia.

    P.S.: Fuori fa freddo.

  18. vittorio says:

    grazie per l’ottima recensione, concordo in pieno con quanto hai scritto, anche la grafica mi sembra ancora troppo approssimativa e accattivante. Se riesci ancora a mandarmi un invito ti ringrazierei molto. Ciao

  19. futuro01 says:

    Ma di che stiamo parlando ?! Ma davvero siete cosi cechi da non apprezzare e distinguere un idea potenzialmente
    rivoluzionaria da un banale concetto preistorico di motore di ricerca come google.

    Ma ditemi , forse google una volta ricevuti tutti quei finanziamenti a pioggia poteva il primo anno
    paragonarsi con yahoo ?

    Sarei curioso di confrontare le recensioni del 1998 su google , e paragoni inutili con yahoo , e sono sicuro
    che troverei commenti del tipo :
    “E ma la catalogazione dei siti di yahoo per categorie è molto piu rapida e instintiva , sarebbe folle pensare di
    trovare informazioni in un modo del tutto automatizzato ”

    Non riuscite a vedere un centimetro oltre il vostro naso. Siete peggio di un cavallo con i paraocchi , condizionati
    tutto il giorno a mangiare fieno , se poi a voi cavalli qualcuno vi offre una mela zuccherata , la rifiutate perchè
    non è abitudine , non è abbastanza conforme al vostro miserabile e ripetitivo mondo.

    E’ rivoluzione pura Volunia . Il concetto alla base migliora esponezialmente la navigazione sul web e l’interazione sociale con quest’ultimo , sotto ogni punto di vista.

    Serve solo un po di tempo in piu per ricevere cosi altri finanziamenti , migliorare l’indicizzazione e il motore
    interno , e anche per migliorare il cosiddetto ” appeal grafico ” … ma certo e che se non vi lamentate con la ” non grafica ” di google , facebook, youtube e altri , potevate risparmiarvi anche questa critica .

    Google paragonato al concetto di Volunia (una volta definito e migliorato ) risulta solamente patetico e senza
    confronto.
    Volunia è il futuro… e gli Italiani sono bravissimi a sputare sopra il futuro .

    • @Futuro01:
      ma di che stai parlando?
      Quale sarebbero le idee rivoluzionarie?

      Nel 1998 io c’ero, la catalogazione non era come tu pensi. Google fu da subito pronto in tal senso. Anche perchè Yahoo non era il vero concorrente, al massimo lo era Altavista 😀

      Dicci tu in cosa migliorerebbe Volunia? Nell’avere un farmville lentissimo nei risultati di ricerca? Nel non avere la semantica? Nel non dare buoni risultati?

      Google paragonato al concetto di Volunia funziona. Volunia paragonato a Google è un flop.

  20. alessandro says:

    lobotomia, vedo stupito che insisti in valutare volunia esclusivamente parlando delle capacita del suo motore di ricerca… (che ancora non esiste)…. ma per più che cerco non trovo ancora nessun progetto esistente che punti su collegare senza filtri gli utenti che sono nello steso momento nello steso sito web.
    non e rivoluzionario un programma di chat… ma un sistema che crei vincoli “in diretta” tra ricercatori di una stesa materia con soltanto essere presenti nel medesimo sito, mi sembra uno strumento che può accelerare e arricchire le ricerche sul web.
    google mi sembra che non l’abbia ancora fatto, ma le mosse di aggruppare legalmente tutti i suoi servizi sembrerebbe comunque puntare in quella linea.. fare un hangout (nel caso di un futuro google+ o un chat nel caso del presente volunia) tra quelli che leggono una notizia su un giornale, e discuterla “al caldo” puo solo arricchire l’esperienza.
    comunque
    “amanecera y veremos”… (dijo un ciego)

    ti saluto
    alessandro

    ps. non sono mai riuscito attivare l’invito che mi hai inviato nel post 40/47 (Account non attivo)….per tanto ti scrivo solo in base a l’informzione ricevuta dai diversi siti che l’anno testato (e quasi unanimemente bocciato).

    ps2. google sta solo sperimentando attualmente con aggiungere ai tuoi risultati i contenuti pubblicati nel google+ dei tuoi contatti, ma questo continua a mantenerti chiuso nella cerchia di quelli che già conosci, non mi sembra paragonabile.

    • @alessandro:
      sarà ma senza la ricerca è un progetto inutile. E se hanno creato una struttura attorno che non da risultati allora bastava Facebook.
      Il problema del “senza filtri” si chiama privacy.

      Da quel che dici però sembra che basta aggiunge un “avvia video ritrovo” nei risultati di google (cosa che esiste in Google+ già) e tutto è fatto.

      ps. pensavo parlassi dopo averlo visto :/ Peggio ancora. Ma l’invito è arrivato?
      p.s.2 google sperimenta qualcosa “interno” al suo motore e al “mondo di ogni utente”. E già ci sono problemi di privacy così. pensa ad espanderlo.

  21. Carmelo says:

    Pagina molto interessante, grazie di tutto, se ci fosse ancora un invito disponibile ti chiedo cortesemente di farmi partecipe.

    Grazie e buon lavoro.

  22. Giancarlo says:

    Mi sono registrato ma ora non mi “riconosce”, mi dice che devo registrare la mail, se provo a registrarmi mi dice che la mail è già presente.
    Tristezza informatica.

  23. Luca says:

    Ciao!
    Mi sono veramente incuriosito…
    Sarà sicuramente uno strumento da affinare!
    Nel caso ti fosse rimasto un’invito…conosci la mia mail 😉
    Saluti

  24. alessandro says:

    quando provo entrare con la mia mail mi risponde:

    Account non attivo, ti abbiamo inviato una mail per confermare la registrazione!

    la mail arriva d’immediato, clicco la conferma, mi invia la pagina di volunia, inserisco i dati.. e mi risponde nello stesso modo…. boh.

  25. alessandro says:

    evidentemente neanche internet è un mondo giusto….
    vedremmo quando arriva a me

    intanto

    girando ho trovato un altro servizio (non nuovo ma credo poco pubblicizzato)che permette di inviare messaggi (pubblichi o privati) dal interno delle singole pagine web.. http://www.writeonglass.com
    lo conosci?, che ne pensi?…. il mio interesse per volunia sarebbe fondamentalmente quello…. ma sembra che neanche glass abbia preso molto volo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.