Non Pago di Leggere: La cultura non ha prezzo!

Ricevo dalla Mailing List di Hackmeeting e copio qui:

La Comunità Europea spinge per limitare l’accesso alla *lettura* dei
cittadini europei; se la direttiva del 1992 è stata aggirata fino al
2006, da quest’anno lo stato paga alla SIAE una tassa per i *prestiti*
in biblioteca.

Le biblioteche sono luoghi dove viene dato libero accesso alla
*cultura*, ad ogni persona senza distinzioni. Far pagare i prestiti allo
stato equivale a impoverire le biblioteche, far pagare i prestiti ai
lettori significa limitar loro l’accesso alla cultura. In ogni caso il
lettore ci perde.

Informazioni su: http://www.nopago.org/index.php?page=unmilione
Video su: http://www.biasco.ch/videoblog/vbp3/ (CC BY-NC-SA)

*Stampate, firmate e fate firmare la petizione*, il file lo trovate sia
sul sito nopago.org (formato DOC) sia alla pagina
https://www.fsfe.org/en/fellows/ironbishop/campagna_non_pago_di_leggere_2006
in formato ODP.

 

Rispondi