FeedBurner: Infiammiamo gli RSS

Ho già implementato nel blog FeedBurner, giusto per farci un’idea vediamo cos’è e come si usa.

Cos’è FeedBurner

FeedBurner è un servizio integrato di gestione dei Feed RSS per i siti web e i blog. E’ un servizio nato nel 2003 e che conta oggi circa 900.000 feed gestiti di circa 540.000 utenti.

Lo scopo principale di FeedBurner è gestire, ottimizzare e distribuire i Feed RSS.
Tra i servizi messi a disposizione da FeedBurner ci sono:

  • Creazione del Feed RSS
  • Distribuzione del Feed
  • Statistiche
  • Tracciamento dei lettori
  • Pubblicizzazione

Nel corso del 2007 (a Giugno se non erro) FeedBurner è stata acquistata da Google che estende così i numerosi servizi già presenti tra le proprie file. Circa un mese dopo l’acquisizione i servizi PRO di FeedBurner sono stati resi disponibili gratuitamente aumentando di fatto i servizi disponibili per i propri utenti e rendendolo il leader indiscusso per questo tipo di servizi.

Come usare FeedBurner

1) Innanzitutto bisogna andare nella home page di FeedBurner all’indirizzo http://www.feedburner.com

  • nella casella di testo centrale bisogna inserire l’indirizzo del proprio blog;
  • cliccare su next per continuare.

2) Il secondo passo da fare è impostare nome del blog, indirizzo e account:

  • nella voce Feed Title il titolo del blog;
  • la voce Feed Address è la voce corrispondente all’indirizzo del nuovo feed, la parte iniziale di tale indirizzo sarà sempre http://feeds.feedburner.com/ quindi a noi resta scegliere solo la parte finale ad esempio mettendo ilmioblog come finale dell’indirizzo si avrà l’indirizzo http://feeds.feedburner.com/ilmioblog;
  • cliccare su next per continuare.

3) Il vostro nuovo feed è pronto per l’utilizzo, a questo punto premendo next si arriva nella pagina caratteristiche avanzate.

4) Nell’ultima schermata è possibile abilitare le statistiche avanzate per i click e le statistiche PRO chemostreranno le statistiche per le singole richieste su ogni elemento del feed. Per abilitarlo:

  • Cliccare sull’opzione Clickthroughs
  • Cliccare sull’opzione I Want More
  • Infine cliccare next per terminare.

A questo punto si ha il proprio feed e il minimo abilitato. Vedremo in seguito come inserirlo, segnalarlo e integrarlo nel proprio blog. Naturalmente sapete già che potete segnalare ai vostri utenti l’indirizzo del nuovo feed.

Le opzioni di FeedBurner

FeedBurner è suddiviso in diverse sezioni:

  • Analyze
  • Optimize
  • Publicize
  • Monetize
  • Troubleshootize

Analyze è per i maniaci delle statistiche, mostra il numero di lettori, il grafico dell’andamento, i click ottenuti da ogni elemento del feed, le statistiche totali e qualche altra chicca.

Optimize offre degli strumenti per rendere più appetibile il feed, lo migliora dall’aspetto di vista della grafica, inserimento di link aggiuntivi, aggiungere foto, geotag e quant’altro possa richiamare il maggior numero di utenti possibile.

Publicize racchiude una serie di strumenti per diffondere il proprio feed, un semplice javascript per ripubblicare nelle pagine html i contenuti del proprio feed, una animazione gif per lo stesso scopo, un servizio di ping per la notifica automatica di nuove notizie ai vari aggregatori ed infine una serie di immagin, bottoni ed antipixel da inserire sul proprio blog.

Monetize permette di partecipare mediante richiesta e successiva approvazione al programma pubblicitario di FeedBurner, sicuramente in seguito sarà integrato google adsense.

Troubleshootize è la sezione dedicata alla risoluzione dei problemi.

Per adesso è tutto, ho parlato più del giusto! Ma volevo chiarire soprattutto in me la questione FeedBurner, sicuramente so di non essere stato esaustivo, c’è molto da dire ma tutto si trova in giro!

Rispondi